Open/Close Menu
REP | Il Rating di efficienza, trasparenza e integrità delle Pubbliche Amministrazioni

Una Sicilia inaspettata, tra luoghi comuni e sorprese

In occasione delle elezioni regionali in Sicilia, Fondazione Etica ha analizzato e comparato le Regioni a Statuto Speciale (RSS). Per il Trentino Alto Adige sono state valutate le Province autonome di Trento e di Bolzano.

L’analisi riguarda gli indicatori del bilancio consuntivo, anche in considerazione dei molti luoghi comuni che riguardano i conti economico-finanziari delle RSS e in particolare della Sicilia.

Quello che emerge è un quadro inaspettato: l’essere enti autonomi non sembra garantire quei risultati di eccellenza che sarebbe, invece, ragionevole aspettarsi sulla base delle agevolazioni di cui le RSS usufruiscono rispetto alle Regioni Ordinarie. Nessuna Regione a Statuto Speciale, infatti, ottiene le 7 bandiere di eccellenza del Rating Pubblico, mentre Bolzano si ferma addirittura a 3, al di sotto della sufficienza (51 su 100).

Quello di Bolzano è, forse, il risultato più sorprendente: non solo è all’ultimo posto della graduatoria, ma la Sicilia, che è al penultimo posto, lo supera di 9 punti percentuali (60 su 100 rispetto al 51 di Bolzano), ottenendo almeno la sufficienza.

In estrema sintesi, si può dire che, nonostante risulti penultima nella classifica, la Sicilia dimostra di avere diversi indicatori positivi e, anzi, talora migliori di quelli delle altre Regioni a Statuto Speciale.

Riportiamo di seguito il paper pubblicato oggi sul Corriere della Sera (p.8)

Qui il paper completo

© Tutti i diritti riservati a Agenzia Rating Pubblico - Fondazione Etica