Open/Close Menu
REP | Il Rating di efficienza, trasparenza e integrità delle Pubbliche Amministrazioni

I RISULTATI IN SINTESI

L’analisi è stata fatta nel 2016 con i dati più recenti in quel momento per tutti i Comuni: quelli del 2014.

I risultati del Rating Pubblico sul campione di Comuni analizzati restituiscono un quadro in parte prevedibile, in parte sorprendente.

Il primo risultato prevedibile è che i Comuni del Nord ottengono score migliori di quelli del Sud, mentre gli score dei Comuni del Centro si avvicinano alcuni (Grosseto) al Nord e altri (Frosinone e Terni) a quelli del Sud. E questo vale sia in termini di performance che di trasparenza: i Comuni più performanti sono anche, generalmente, quelli più trasparenti.

Tuttavia, ciò non si verifica per tutte le sei Macro-Aree né, tanto meno, per ognuno dei circa cento Indicatori.

Due sono i Comuni benchmark: Cuneo e Parma. Il primo, infatti, è seguito a pochissima distanza da Parma.

Figura 1.  Classifica del Rating Pubblico ottenuto dai Comuni del campione

Più in dettaglio, Cuneo è benchmark per i dati economico-finanziari, per la governance e per i rapporti con le imprese fornitrici; solo per un punto percentuale non lo è nelle politiche ambientali. Parma è benchmark per il rapporto con i cittadini e per la gestione del personale.

Cuneo si delinea come un Comune molto efficiente, attento alla sua mission e anche a darne conto all’esterno. È, però, un Comune un po’ “all’antica”: non così “2.0” come Parma. Lo si vede anche nel rapporto con i cittadini: il Comune è molto attivo con loro, ma sempre in un rapporto di tipo “fornitore di servizi – utente” più che di collaborazione alla pari.

Parma, invece, è decisamente un Comune molto dinamico, con grandissima attenzione alla trasparenza, alla performance e alla prevenzione della corruzione. Dimostra grande attenzione agli open-data e ai servizi online, come chiave non solo di maggiore efficienza, ma anche di capacità di venire incontro alle esigenze dei cittadini. Redige la migliore Relazione della performance (RP) per completezza, chiarezza e dettaglio.

Tuttavia, anche Parma presenta lacune: l’impressione è che, dopo la gestione fallimentare della Giunta precedente, la nuova abbia fatto passi avanti considerevoli, ma che, come è naturale, abbia ancora strada da fare.

Figura 2.  Rating Pubblico di Cuneo e Parma disaggregato nelle 6 Macro-Aree

Dei Comuni del Centro è Grosseto a ottenere lo score maggiore, tanto da superare anche un Comune del Nord come Brescia. Come si spiega?

Brescia è sicuramente eccellente in alcuni Indicatori, ma ha trascurato altri importanti; Grosseto in genere non eccelle, ma resta nella media in molti Indicatori.

Brescia, inoltre, è penalizzata dalle rilevazioni a campione dell’Anac, in quanto, a differenza di altri Comuni del campione, è stata oggetto di monitoraggio.

Figura 3. Rating Pubblico di Brescia e Grosseto disaggregato nelle 6 Macro-Aree

© Tutti i diritti riservati a Agenzia Rating Pubblico - Fondazione Etica